PASQUALE CATERISANO BLOG

Dico la mia… spesso e volentieri

Dell’Utri/Mussolini: storia di una figura di mmerda di dimensioni colossali!!

Posted by Suncore su febbraio 19, 2007

Ricordate la storia di Dell’Utri che spergiura di aver trovato i diari di Mussolini poi rivelatisi una clamorosa bufala? (solo i bananas come al solito avevano creduto ad un condannato per frode)

Ecco come sono andate veramente le cose:

1 – I DIARI DI MUSSOLINI, DAL PARTIGIANO RENZO A DELL’UTRI, PASSANDO PER LELE MORA…
Marcello Foa su “Il Giornale” di ieri, ben ricostruiva la tortuosa strada che ha portato nelle mani del Senatore Marcello Dell’Utri i presunti diari del Duce. Tortuosa e non priva di sorprese, visti i personaggi coinvolti. Malgrado i diretti interessati neghino, tutto sembra partire da Lugano, dove vive Maurizio Bianchi, il figlio del partigiano “Renzo”, morto 18 anni fa, che trafugò le carte di Mussolini. Due anni fa Bianchi confida ad un amico: “Ho ereditato le memorie del Duce”. L’amico è tal Davide Taddei, titolare di un’agenzia di bus che vanta “buoni contatti con ambienti politici italiani”.

Si arriva a “Chicco” Frigerio, ex proprietario di una squadra di basket ora nel ramo ristorazione. Chicco è amico di Romano Mussolini, figlio del duce e apprezzato musicista jazz, che spesso viene a suonare nei locali di Lugano. Nel 2005 l’incontro tra lui e il figlio del partigiano; Mussolini riconosce i diari come autentici. Taddei decide quindi che è il caso di metterli all’asta. E qui viene il bello, perché contatta nientemeno che Lele Mora, al quale consegna una copia degli scritti e anche il certificato originale di una perizia calligrafica. Perché proprio Lele? Mistero.


Entrano in ballo diversi intermediari e altre offerte, fino al momento in cui Dell’Utri, occupa il centro della scena decidendo, il 10 febbraio, di divulgare alcune delle pagine del diario. Il resto è cronaca.

2 – I FALSI DIARI DI MUSSOLINI E IL BRIVIDO DI DELL´UTRI…
Filippo Ceccarelli per “la Repubblica”

Si resta sgomenti, dopo aver letto l´Espresso, immaginando la scenetta dello stratega di Forza Italia che reca il plico ad Alessandra Mussolini: «Fu emozionante – ha subito raccontato la nipote del Duce – Lui stesso lesse dei brani, quasi interpretandoli. Ci commuovemmo tutti e due».
Detta altrimenti, e a prescindere dal consueto dilemma tra commedia e melodramma: ecco, pare incredibile che, fra i tanti, sia rimasto vittima di un abbaglio – per non dire di una truffa o di un´impostura – un tipo svelto come Dell´Utri. Un personaggio che non solo ha fatto la fortuna di Publitalia, e poi anche del partito berlusconiano, ma che la cronaca giudiziaria ha pure messo drammaticamente a contatto con ambienti non proprio semplici, giù in Sicilia, gente di cui tutto si può dire meno che sia ingenua.

Ora. Sbagliare è umano e capita a tutti – e ai giornalisti più di tutti. Ma diamine: questa storia dei diari di Mussolini va avanti da almeno 50 anni; da quando, era appunto il 1957, si scoprì l´immane opera di due sorelle di Novara, le signorine Panvini, che avevano prodotto in casa la bellezza di 8 mila pagine con la grafia del Duce. Che sarà pure stato un grafomane, e magari pure il falsario di se stesso a futura memoria, come spiegò in una delle puntate precedenti un professore americano, però, insomma, la parola, il logos, la storia, l´arte, la letteratura, la vita, in definitiva, si sarebbero forse meritate una maggiore prudenza.

Così adesso sembra oscillare, Dell´Utri, insigne bibliofilo e raffinatissimo editore, collezionista di quadri e di porcellane, attivo impresario teatrale pro domo sua, stoico lettore di Seneca anche in carcere: «Credo che questi diari cambieranno la storia», ha proclamato a botta calda. E poi, dopo i primi dubbi: «Non mi aspettavo tanto clamore».

Ma se è proprio l´inedito a crearlo! Nel 2005 il senatore ha scoperto alcune lettere di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Ottima cosa. Anche quelle lettere, secondo una testimonianza – si spera non falsa – Dell´Utri ha voluto una volta declamare, con un sottofondo di pianoforte, deliziando i clienti di una beauty-farm. E tuttavia c´è un bel salto tra la ritrovata corrispondenza dell´autore del Gattopardo e cinque annate di presunte agende segrete del Duce. Né francamente, e con tutto il rispetto per l´audience, si può pensare di colmarlo mediante la consacrazione televisiva di «Porta a porta», che ha prontamente messo in scena un´indimenticabile serata iper-mussoliniana.

Sembra piuttosto di scorgere, in questa storia, molti dei vizi dell´odierna vita pubblica e un po´ anche dei suoi protagonisti: l´ansia dell´anticipo, la perdita del tempo, la smania dell´annuncio, la certezza che l´emozione corrisponde alla verità per il solo fatto che emoziona. E qui si chiuderebbe il cerchio; ma anche quello magico dell´assai scaltro senatore Dell´Utri appare oggi sbilanciato dall´onta della classica «sola». Attrezzata in Svizzera, per giunta. E vai a sapere se lassù non avranno mercato i veri diari di Berlusconi.

2 Risposte to “Dell’Utri/Mussolini: storia di una figura di mmerda di dimensioni colossali!!”

  1. Leo said

    Ma Vaccagare……………

  2. Mirko said

    Io credo che tra non molto in italia succederà una rivoluzione, perchè non è possibile fidarsi della destra che ha rapporti quotidiani con la mafia è non solo, ho con la sinistra che continua ha giurare promesse facendo del terzomondismo, dell’emagogia, su tutto quello che ha sempre detto è che ha sostenuto di fare.
    Purtroppo siamo la vergogna dell’europa, perchè in italia la legge non è uguale per tutti, ma solo per chi a i soldi.
    Siamo così in basso che basta guardare la figura che berlusconi ha fatto nel parlamento europeo, ha dato dei nazzisti alla germania, quando il suo partito, in passato, accetto le loro leggi raziali, massacrando 58.00 di ebrei.
    Il signore Berlusconi crea leggi che vanno contro il lavoro dei magistrati.
    Il signore Veltroni continua ha elencare miglioramenti per il fututo, ma io non mi fiderei poichè è stato l’alievo di Prodi.
    Falcone, Borsellino, secondo voi, se avessero saputo quale situazione, nonostante il loro sforzo, avrebbe incontrato, avrebbero sacrificato la loro vita?
    La risposta è sicuramente negativa, putroppo non si formeranno mai più magistrati con i controcoglioni come loro è lo sapete perchè? perchè il signore berlusconi formerà nuove leggi, nuovi sistemi contro chi gli metterà i bastoni fra le ruote.
    Il brutto di tutto questo è che gli italiani vedono quotidianamente la corruzzione della maggior parte dei politici di destra è di sinistra, è quindi si va a votare, si va ad eleggere il nostro nuovo carnefice.
    L’italia è la seconda maggior esportatrice di armi ”leggere” nel medio oriente, ma io credo che dovremo essere fieri di noi , insignificanti cittadini, poichè è grazie il nostro denaro che sborsiamo per pagare queste pesantissime è certe inutili tasse che quelle armi andranno in mano ha qualche bimbo ho bimba di 5-7 anni del congo.
    Stando in questo paese mi sento offeso, mi sento preso per il culo, ed è per questo che d’ora in poi andrò ha votare in bianco, perchè questi uomini che ci dovrebbero rappresentare sono gli artefici della nostra deppressione, della nostra negetivita, è della morte di quei bimbi.

    Ma sono ottimista, è spero che un giorno entrerà in politica un grande uomo, con dei grandi valori, che riuscirà fare incriminare chi è veramente corrotto,è chi porta il nostro paese
    nel disastro pensando solo ai propi interessi.

    Questi sono uomini di valore:
    Paolo Borsellino; Giovanni Falcone; Malcom x; Martin Luther King; Barack Obama;

    Questi sono i personaggi che stanno dalla parte del male: sono stati tutti condannati, ma la magior parte fà parte ancora della politica italiana, cioè, chi ha più potere.

    Berlusconi Silvio (FI); 2 amnistie (falsa testimonianza P2 e falso in bilancio Macherio); 1 assoluzione dubitativa (corruzione. Gdf, falso bilancio Medusa); 1 assoluzione piena (corruzione giudici Sme-Ariosto); 2 assoluzioni per depenalizzazione del reato da parte dello stesso imputato (falsi in bilancio All Iberian, Sme-Ariosto); 8 archiviazioni (6 per mafia e riciclaggio, 2 per concorso in strage); 6 prescrizioni (finanziamento illecito a Craxi con All Iberian; falso in bilancio Macherio; falso in bilancio e appropriazione indebita Fininvest; falso in bilancio Fininvest occulta; falso in bilancio Lentini; corruzione giudiziaria Mondadori); 3 processi in corso: Telecinco (falso bilancio, frode fiscale, violazione antitrust spagnola), caso Mills (corruzione giudiziaria), diritti Mediaset (appropriazione indebita, falso bilancio, frode fiscale), Saccà (corruzione); 1 indagine in corso (istigazione alla corruzione di alcuni senatori).
    Abrignani Ignazio (FI): Avvocato
    Balletto Sandro (FI): Ex presidente della Provincia di Cagliari
    Bergamini Deborah (FI)
    Berruti Massimo Maria (FI)
    Brancher Aldo (FI)
    Briguglio Carmelo (FI)
    Camber Giulio (FI)
    Cantoni Giampiero (FI)
    Catone Giampiero (Dc Autonomie)
    Ciarrapico Giuseppe (FI)
    Comincioli Romano (FI)
    De Angelis Marcello (An)
    De Gregorio Sergio (FI-Italiani nel Mondo)
    Del Pennino Antonio (FI-Pri)
    Dell’Utri Marcello (FI)
    De Luca Francesco (Dc Autonomie)
    De Siano Domenico (FI)
    Fabbri Luigi (FI)
    Farina Renato (FI)
    Fasano Vincenzo (An)
    Firrarello Giuseppe (FI)
    Fitto Raffaele (FI)
    Formigoni Roberto (FI)
    Galati Giuseppe (FI)
    Girfatti Antonio Franco (FI)
    Giudice Gaspare (FI)
    Grillo Luigi (FI)
    Japicca Maurizio (FI)
    La Malfa Giorgio (FI-Pri)
    Landolfi Mario (An)
    Lehner Giancarlo (FI)
    Malossini Mario (FI)
    Martinat Ugo (An)
    Mastrullo Angiolino (FI)
    Matteoli Altero (An)
    Messina Alfredo (FI): Storico dirigente Fininvest e Mediaset, più volte indagato insieme al Cavaliere e ai suoi cari.
    Nania Domenico (An)
    Nessa Pasquale (FI)
    Paravia Antonio (FI)
    Papa Alfonso (FI)
    Pecorella Gaetano (FI)
    Pittelli Giancarlo (FI)
    Proietti Cosimi Francesco (An)
    Russo Paolo (FI)
    Scapagnini Umberto (FI)
    Scelli Maurizio (FI)
    Sciascia Salvatore (FI): Condannato definitivamente a 2 anni e 6 mesi per aver corrotto, nella sua qualità di manager
    Fininvest (capo dei servizi fiscali del gruppo Berlusconi.
    Scotti Vincenzo (Mpa)
    Simeoni Giorgio (FI)
    Speciale Roberto (FI)
    Strano Nino (An)
    Tomassini Antonio (FI): Medico chirurgo, amico personale di Silvio Berlusconi, è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione a 3 anni di reclusione per falso.
    Tortoli Roberto (FI)
    Valentino Giuseppe (An)
    Vizzini Carlo (FI)

    Asesso passiamo alla lega nord

    Bossi Umberto: Condannato in via definitiva a 8 mesi di reclusione per 200 milioni di finanziamento illecito dalla maxitangente Enimont.
    Bragantini Matteo: Nel 2004 è stato condannato in primo grado a 6 mesi di carcere e a 3 anni d’interdizione dall’attività politica, per istigazione all’odio razziale e propaganda di idee razziste.
    Brigandì Matteo
    Calderoli Roberto
    Caparini Davide
    Castelli Roberto
    Maroni Roberto
    Stefani Stefano
    vorrei ricordare che son tutti indagati, ho in fase di processo, è condannati.

    adesso passiamo UDC-Rosa bianca(9)

    Cesa Lorenzo: Arrestato nel 1993, rinviato a giudizio, condannato in primo grado a 3 anni e 3 mesi per corruzione aggravata nello scandalo Anas (mazzette per 30 miliardi di lire).

    Cuffaro Salvatore: Condannato a 5 anni dal Tribunale di Palermo nel gennaio 2008 per favoreggiamento aggravato di alcuni mafiosi (che avrebbe avvertito di indagini e intercettazioni a loro carico, vanificando il lavoro degli investigatori); indagato per concorso esterno in associazione mafiosa in un fascicolo pendente presso la Dda di Palermo.
    De Mita Ciriaco
    Drago Giuseppe
    Mannino Calogero
    Naro Giuseppe
    Romano Francesco Saverio
    Tarolli Ivo
    Zinzi Domenico

    adesso passiamo alla destra(2)

    Storace Francesco
    Sabbatani Schiuma Fabio

    adesso Partito democratico (18)
    Benvenuto Romolo: Ex Margherita, condannato in primo grado nel 1999 a 140 mila lire di ammenda per percosse all’exconvivente.
    Bubbico Filippo
    Carra Enzo
    Castagnetti Pierluigi
    Cocilovo Luigi
    Crisafulli Vladimiro
    Cusumano Stefano
    D’Alema Massimo: Ex Ds, s’è salvato per prescrizione del reato (accertato) di finanziamento illecito nel processo a proposito di 20 milioni di lire in nero versatigli nel corso di una cena, negli anni 80, dal boss delle cliniche Francesco Cavallari, legato alla Sacra corona unita.
    De Filippo Vito
    Gozi Sandro: Fedelissimo di Romano Prodi, è indagato – secondo «Panorama» – per associazione per delinquere, truffa e violazione della legge Anselmi sulle logge segrete dalla Procura di Catanzaro, nell’ambito dell’inchiesta.
    Laganà Fortugno Maria Grazia
    Latorre Nicola
    Lolli Giovanni
    Lusetti Renzo
    Margiotta Salvatore
    Papania Antonio
    Rigoni Andrea

    correi ancora ricordarvi che questi uomini d’onore son tutti criminali che governano il nostro paese nonostante i loro crimini commessi.

    adesso Italia dei Valori (0) Sinistra Arcobaleno (3)
    Caruso Francesco (Prc)
    Farina Daniele (Prc)
    Pecoraro Scanio Alfonso (Verdi): Ministro dell’Ambiente e leader dei Verdi, è indagato per associazione per delinquere e corruzione dinanzi alla Procura di Roma.

    adesso Partito Socialista (3)
    Craxi Vittorio detto Bobo
    De Michelis Gianni
    Ricca Luigi Sergio

    Italiani adesso ditemi con chi volete stare? preferite la fame ho la sete? andate a votare in bianco, non date il vostro appoggio ai servi del male, vedrete che il bene vi premierà, non questi uomini, anzi preferisco chiamarli ANIMALIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: